Vacanza Benessere in Kerala, la culla dell'Ayurveda

kerala

Il Kerala, che si estende all’estremità sud occidentale dell’India, oltre a essere conosciuto per le sue bellezze naturali è famoso per essere "la culla dell’Ayurveda", ha una propria tradizione Ayurvedica che si è sviluppata con il contribuito degli Ashtavaidya, medici esperti negli otto rami dell’Ayurveda.

La tradizione, i fondamenti filosofici, la pratica e l’insegnamento dell’Ayurveda in Kerala, non si differenziano nelle linee essenziali da quel che viene praticato nel resto dell’India, ma per certi aspetti la tradizione dell’Ayurveda in Kerala ha tratti caratteristici particolari. La differenza sta nel fatto che i medici ayurvedici del Kerala hanno dato maggiore importanza all’Ashtangahridayam di Vagbhata, il testo dell’Ayurveda posteriore ai trattati di Charaka e Sushruta che normalmente sono i due testi classici di riferimento.

La pratica dei trattamenti di purificazione noti come Panchakarma non è mai stata interrotta nel corso della storia conservando la sua originale autenticità anche quando, a causa di ragioni socio-politiche, nel resto del paese tali pratiche sono state abbandonate.
La grande varietà di piante medicinali che crescono nel lussureggiante ecosistema del Kerala ha permesso la formulazione di molti preparati erboristici innovativi.

Vari esperti del Kerala hanno scritto commenti all’Ashtangahridayam sia in Malayalam, la lingua locale, che in Sanscrito. Questi testi sono fonte di utili informazioni per le formulazioni e per l’uso terapeutico delle piante medicinali.
Le preparazioni descritte nei testi del Kerala hanno avuto un riconoscimento ufficiale entrando a far parte dell’Ayurvedic Formulary of India, la farmacopea ayurvedica dell’India. Un aspetto importante di queste formulazioni consiste nella maggiore importanza data ai componenti erboristici piuttosto che a quelli derivati dai metalli o dai minerali. Nel corso del tempo alcuni medici ayurvedici hanno sviluppato anche aree di specializzazione nei campi della pediatria, oftalmologia, uso terapeutico delle arti marziali ecc.

kerala-2

La posizione geografica e il clima salubre del Kerala contribuiscono a rendere più efficaci i trattamenti esterni di purificazione e ringiovanimento utilizzati per mantenere la buona salute, indurre uno stato di benessere generale e per alleviare molti disturbi psicosomatici.
L’alto tasso di umidità e il calore del clima tropicale favoriscono l’apertura dei pori della pelle permettendo un maggiore assorbimento degli oli medicati usati per il massaggio, ciò aumenta l’efficacia dei trattamenti.

Sirodhara, Pizhichil, Navarakizhi, Thalam, Elakizhi, sono alcuni nomi dei trattamenti ayurvedici del Kerala.

Kerala, la terra dei fiumi e delle lagune (chiamate backwaters), è uno stato pienamente alfabetizzato e dotato di un sistema sanitario efficiente, che include terapie naturali come l’Ayurveda. In Kerala si può vivere ovunque la freschezza e il contatto con la Madre Terra. Non a caso gli abitanti del Kerala la chiamano “God’s own country” (la terra di Dio). 

Le principali destinazioni turistiche del Kerala sono: Thiruvananthapuram (Trivandrum), Kochi, Kovalam, Thrissur, Kozhikode, Munnar, Palakkad, Alappuzha, Kollam, Kannur, Periyar Wildlife Sanctuary, and Sabrimala.
Viaggiando nel Kerala si può incontrare una popolazione amichevole che accoglie col cuore i turisti in visita. La bellezza naturale del Kerala include campi di riso verde smeraldo a perdita d’occhio, e le tegole rosso acceso dei tetti delle case tradizionali, l’oceano blu, distese senza fine di palme da cocco che ondeggiano al vento. In Kerala, le infrastrutture turistiche sono ben sviluppate ed il sistema di trasporti è efficiente, il clima è favorevole; tutto questo rende la visita del Kerala un’esperienza indimenticabile.

Il Kerala è molto famoso nel mondo per la bellezza delle sue spiagge, che si estendono per una lunghezza di 600 km. La costa del Kerala è dotata di alcune delle spiagge più belle del mondo, con foreste di palme, insenature, lagune e ripari naturali.